Sappiamo davvero tutto di pulizie di casa? Anche se magari, siamo quelli che puliscono a carponi le fughe più nascoste, può capitare di non fare attenzione o semplicemente non sapere che ci sono determinate abitudini che rendono la casa più sporca. Vediamo quali:

1.Usare un solo straccio o panno per tutto

Vuoi fare prima è usi lo stesso straccio per tutto, vero? Beccato/a. Usare la stessa pezza o lo stesso straccio per pavimenti non fa che diffondere i germi da una stanza all’altra.

Non utilizzare lo stesso panno per tutta la casa

Che Fare? Usare un panno in microfibra o uno straccio diverso per ogni stanza. O quantomeno,ma di usare nuovamente il panno, pulirlo in lavatrice.

2. Fare uso dei simpatici piumini per la polvere

I piumini per la polvere sono morbidi e simpatici ma assolvono davvero al loro dovere? La riposta è no, questi simpatici piumini colorati non intrappolano la polvere ma la spargono su tutta la superficie o la fanno cadere per terra.

Non usare i piumini per la polvere

Che Fare? Utilizzare un panno in microfibra con un detergente o un pulitore professionale che profuma l’ambiente come quelli di Deo Mix.

3. Dimenticare di pulire l’aspirapolvere

Sembra l’ultima cosa a cui pensare invece, anche questa ha la sua importanza. Perché se non pulisci con una certa regolarità l’aspiravolvere, questa, non avrà più la stessa capacità di aspirazione e finirà per spargere polvere arretrata nell’aria o sui tappeti.

Pulire l'aspirapolvere

Che Fare? Ovviamente, svuotare o cambiare il sacco dell’aspirapolvere quando diventa pieno e pulire gli accessori connessi con un panno in microfibra. Mi raccomando, prima di fare ciò, staccare la corrente!

4. Usare lo scopino del wc e rimetterlo nel suo vano

Quando usiamo lo scopino del wc su water incrostati, ammettiamolo, la prima cosa che vorremmo fare è proprio riporlo subito via e lontano da noi nel loro vano. Purtroppo, non hanno ancora inventato i porta scopini che si puliscono da soli, quindi prima di riporli nuovamente bisogna pulirli.

Pulire lo scopino del wc

Che fare ? Lavare lo scopino e anche il suo alloggiamento dopo averli usati con un igienizzante.

5. Dimenticare  di pulire il lavandino della cucina

Sono proprio quelle dimenticanze che fanno testo. Dimenticare di pulire il lavandino della cucina, significa far proliferare germi e batteri, in un luogo quasi sempre stagnante e umido.

Pulire lavello cucina

Che fare? Ovviamente, pulire il lavandino con una certa regolarità utilizzando un igienizzante e un anticalcare disincrostante.

6. Pulire iniziando dal pavimento

Questo è un errore un po’ grave, che può essere perdonato soltanto ai pulitori ancora inesperti. E’ normale che se si inizia a pulire dal pavimento e poi si finisce per spolverare, tutta la polvere cadrà sul pavimento, rendendo inutile gli sforzi precedenti.

Iniziare prima dal pavimento

Che fare? Iniziare sempre le nostre pulizie dall’alto verso il basso. cominciare dai lampadari, proseguendo con finestre, armadi, per poi arrivare ai mobili e solo per ultimo il pavimento.

7. Spruzzare il prodotto sulla superficie da pulire

Questa è una cosa che ho visto fare anche alle fantomatiche maghe del pulito. Spruzzare il prodotto direttamente sui mobili o sui vetri crea un accumulo di prodotto che rende la superficie unta e talvolta a strisce, come nel caso delle finestre.

Non spruzzare il prodotto direttamente sui mobili

Che fare? Spruzzare il detergente sulla vaschetta dell’acqua o direttamente su un panno in microfibra. Mi raccomando non direttamente sui mobili!

E tu, quali errori fai? Non essere timido/a a tutti capita.