Le pulizie con l'arrivo della primavera sono una preziosa occasione per pulire la casa a fondo e fino in fondo. La primavera è un un periodo perfetto per sbizzarrirsi e smuovere certi "cani dormienti" che di solito sia per mancanza di tempo, sia per il troppo freddo che per il troppo caldo non smuoviamo e facciamo finta d'ignorare per non metterci le mani ai capelli

Ma da dove cominciare?

Quando hai una casa davanti, specie se grande, non si sa proprio da dove cominciare. Ma in primavera tutto è possibile, ecco quello che devi fare per cominciare:

1. Non scoraggiarti;

2. Non pensare di fare tutto nel giro di pochi giorni;

3. Dividersi i compiti giorno dopo giorno;

4. Iniziare con alcune operazioni preliminari;

5. Lasciare per ultimo gli ambienti più trafficati.

Pulizie di primavera in soli 5 giorni

Bastano 5 giorni per togliersi il pensiero delle pulizie di primavera. Puoi fare tutto in una settimana oppure se hai poco tempo potrai dividerti tutte le operazioni nei weekend. Segui questo piano d'azione:

-Giorno 1. In questo giorno potrai fare alcune operazioni preliminari che riguardano tutta la casa. Tanto per incominciare puoi togliere le tende per lavarle in lavatrice o portarle in lavanderia. Seconda cosa, puoi pulire i tappeti  di casa e quello d'ingresso con l'aspirapolvere. Dopo queste due operazioni si potrà procedere con azioni più specifiche come pulire i vetri, le persiane, le maniglie e le rispettive porte e infine gli antipatici avvolgibili. Per questa operazione si consiglia l’uso di un panno umido con un detergente che oltre a sgrassare profuma in modo irresistibile, come uno dei nostri profumatori per ambienti.

-Giorno 2.  Oggi, è tempo di dedicarsi al soggiorno, la stanza più impegnativa, perché in genere più grande e con tanti oggettini che necessitano attenzione. Se avete una libreria si consiglia di spolverare ogni libro e ovviamente, prima di posarlo pensare a spolverare ogni scaffale dedicato. Non tralasciare: lampade, lampadari, mobili, soprammobili,caloriferi. Infine, passare l'aspirapolvere sui divani senza dimenticare di sbattere i cuscini.

-Giorno 3. Oggi ci si dedica alle camere da letto. Iniziare con l'aspirapolvere per pulire materassi e cuscini. Adesso, non demordere è arrivato il tempo di sistemare gli armadi, selezionare i vestiti che non metti e pulire gli interni del guardaroba.

-Giorno 4. E' arrivato il temuto momento dei bagni. Oggi, si pulisce quello che generalmente per mancanza di tempo non fai. Svuotare gli armadietti e oltre a pulirli dall'interno, buttare eventuali cianfrusaglie che ingombrano. Verificare se negli angoli del soffitto si sono create muffe e ragnatele. Adesso, è il momento delle piastrelle, armarsi di santa pazienza pulendo piastrella per piastrella con un panno umido e con uno spazzolino per le fughe. Quanto a lavabi e sanitari fare attenzione alla parte posteriore che solitamente raccoglie incrostazioni e sporcizia. Per il calcare più ostinato ti consigliamo di utilizzare un anticalcare disincrostante!

-Giorno 5. Ci siamo quasi,ultimo sforzo al traguardo, oggi ti aspetta la cucina. Svuotare gli armadietti e le mensole dall'interno, vedere se ci sono prodotti scaduti o roba che non si usa. Ovviamente, nell'azione di riordino ricordare di posizionare in prima linea gli alimenti con scadenza più prossima e dietro quelli con scadenza più lontana. Inoltre, posizionare ad altezza media gli utensili che usi più frequentemente e in alto o in più in basso gli arnesi che usi più di rado. Ora è il momento del frigorifero e del freezer, togli la presa e aspetta che si scongeli. Mi raccomando, non dimenticare le amatissime guarnizioni.

Adesso, prendi fiato e goditi la casa linda e sistemata!